Musei di Villa Torlonia

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > Events > La Chitarra nei Secoli. Strumenti storici, seminari, concerti
Share |
07/05/2017

La Chitarra nei Secoli. Strumenti storici, seminari, concerti

I Concerti del Portico
Casina delle Civette
Type: Concert

Incontro dedicato alla liuteria attraverso concerti, seminari, conferenze. L’iniziativa si prefigge di valorizzare il patrimonio artistico della liuteria chitarristica, mostrando preziosi strumenti storici originali, tra cui rari esemplari del primo ‘800, e permettendo al pubblico non solo di conoscere la loro storia e le loro caratteristiche costruttive, ma anche di ascoltare le loro risorse timbriche e i diversi mondi sonori. In tal modo gli elementi storici, costruttivi e artistici legati al mondo della chitarra si troveranno a interagire grazie all’intervento di liutai, concertisti, coordinati e coadiuvati dall’esperienza del M° Francesco Taranto.

A cura di Francesco Taranto.

Chitarre presentate e descritte durante la Manifestazione
1.   Aubry Maire (primi ‘800)
2.   Gavirot (primi ‘800)
3.   Gaetano Guadagnini (1831)
4.   Antonio De Torres Papier Maché (1862) - copia di Fabio Zontini
5.   Francesco Guadagnini (1899)
6.   Manuel Ramirez (1910)
7.   Luigi Gallinotti (1915)
8.   Luigi Mozzani modello Lira a due bracci
9.   Luigi Gallinotti (1950) - copia di Fabio Zontini
10. Lorenzo Bellafontana (1960)
11.  Lorenzo Frignani modello collezione
12.  Luciano Maggi modello 30° anniversario

Francesco Taranto
Da oltre quarant’anni esegue concerti sia con la chitarra classica che su strumenti originali del primo ‘800. Si è esibito tra l’altro presso la Carnegie Hall (1991-1992), l’American Institute of Guitar, la Juilliard School e la State University di Stony Brook a New York, il Museo degli Strumenti Musicali di Milano, a Kuala Lumpur su invito dell’Ambasciata Italiana in Malesia, a Madrid nell’ambito del Festival Andrés Segovia, a Mittenwald (Germania) per la Scuola Nazionale di Liuteria, a Bisceglie per il Festival Mauro Giuliani, a Cremona per la Fiera Internazionale Cremonamondomusica, a Roma nella Basilica di S. Maria degli Angeli, al Teatro Due, al Teatro Ghione, al Teatro della Valle, presso il Salone Monumentale della Biblioteca Casanatense, al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, ecc…
Ha insegnato chitarra classica presso il Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini”, sede distaccata di Trapani.
È stato docente presso il Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova del corso su “Prassi esecutiva e repertorio della musica per chitarra dell’800”, nell’ambito del Diploma Accademico di II livello.
Dal 1989 tiene costantemente corsi di perfezionamento e master class in prestigiosi festival internazionali (Festival del Lago Maggiore, Festival di Stresa, “Incontri con i Maestri” (Roma), Forio d’Ischia, Festival “Mauro Giuliani”, Festival Internazionale della Chitarra di Fiuggi, Festival Internazionale “Andres Segovia” di Madrid, Festival Chitarristico Nazionale “I Colori della Musica” di Celano…).
È Direttore Artistico dal 2011 del Festival Chitarristico “I Colori della Musica” e del Concorso Nazionale “Città di Celano”, e dal 2015 del Festival Chitarristico “Dalla Natura al Suono” di Civitella Alfedena.
In collaborazione con la Biblioteca Casanatense di Roma sta realizzando la revisione dei manoscritti autografi di Niccolò Paganini, pubblicando in prima assoluta le Sei Sonate op.8 M.S.134 e le Sei Sonate opera Terza M.S. 133 con la Casa Editrice Erom, (eseguite tra l’altro in occasione della “Notte Bianca 2007” di Roma e riprese in esclusiva da RomaUno-TV).
Ha pubblicato per la Casa Editrice Bèrben l’opera omnia per liuto, trascritta per chitarra, di Johann Sebastian Bach.
Diversi compositori gli hanno dedicato loro opere, tra cui ricordiamo “Trasparenze”, di Luciano Bellini, per chitarra e archi, eseguito in prima assoluta nell’ambito del XXII Festival Internazionale Andrés Segovia a Madrid presso la Cappella del Palazzo Reale El Pardo; i “Tre Preludi” di Carlo Domeniconi; “Découpages”, di Carlo Carfagna, la cui prima esecuzione è stata effettuata presso l’Arts Academy di Roma, tutti pubblicati con la Casa Editrice Erom.
Nel 2015 ha ricevuto il Premio alla Didattica nell’ambito del Festival Internazionale “Città di Fiuggi”.
Nel giugno 2016 ha ricevuto a Cremona il “Premio A.N.L.A.I. 2016, una vita dedicata alla Musica e alla Liuteria”.
Ha inciso per la Rusty Classica, Playgame, Niccolo’, Alfa Music. Ha pubblicato con le Case Editrici Zanibon, Rugginenti, Nuova Carish, Berben ed Erom, Edizioni Romana Musica di cui è il direttore editoriale.
Per l’emittente Telecolor ha registrato due puntate del ciclo “Il Polifemo d’Oro”, dedicate alle chitarre storiche dell’800 e del ‘900. Per l’emittente Cremona1 ha registrato un concerto per la stagione di musica classica presentando le sue composizioni.
È presidente dell’Associazione Culturale “Rosso Rossini” di Roma ed è vicepresidente della sezione A.Gi.Mus. di Roma Est.

Marco Orfei
Si è laureato in flauto traverso col maestro Carlo Tamponi, in sax col maestro Baldo Maestri e in trombone col maestro Danilo Terenzi. Ha iniziato a suonare il pianoforte a 6 anni con la prof. Renée Sagoleo Venturini, poi la chitarra a 12 anni da autodidatta. A 16 anni passa al flauto traverso e al sax e ben presto inizia a suonare con vari gruppi, facendo alcune tournée con Gianni Davoli, Charlie Cannon e Luciano Rossi.
Ha suonato sia nelle orchestre lirico-sinfoniche (Teatro dell’Opera, S. Cecilia, Teatro Massimo di Palermo, Orchestra della RAI), sia in gruppi cameristici (I Solisti di Roma).
Ha approfondito lo studio del flauto dolce perfezionandosi con il maestro Celestino Dionisi. Ha suonato inoltre jazz nelle Big Band di Bruno Tommaso, Tommaso Vittorini ed il maestro Gianni Oddi.
Ha partecipato a molte trasmissioni televisive RAI (“Uno Mattina”, “Fantastico”, “Sanremo) e Mediaset (“La Corrida”) e a varie trasmissioni di intrattenimento, sempre come strumentista (flautista, sassofonista, trombonista).
Nel 1991 ha tenuto come docente di musica da camera, la master class di Chitarra-Plus a Markdoberdof in Baviera, con i più illustri chitarristi tra i quali Leo Brauwer, Carlo Carfagna, Alonzo Diaz, Alvaro Perri, Elliot Fish, Roland Dyens. Come flautista ha suonato in prima assoluta “Ritorno a Citera” di Carlo Carfagna, per flauto, chitarra e orchestra d’archi. Nel 1995 ha vinto il premio della critica al Festival di Sanremo con la canzone Uomini Distanti, cantata da Andrea Cantoni.
Nel 2007 ha suonato come musico/attore in uno spettacolo di Giorgio Strehler La bambola abbandonata, al Teatro Valle in Roma.
Compositore e arrangiatore nell'ambito jazzistico, ha suonato con Bruno Tommaso, Riccardo Biseo, Ettore Fioravanti, Massimo Tata, Francesco e Sebastiano Forti.
Nell’ambito della musica leggera ha suonato con Renato Zero, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Tullio De Piscopo, Cristiano De André, Tosca, Edoardo Vianello.
Nel campo folkloristico ha suonato con Ambrogio Sparagna, Eugenio Bennato, Carlo D'Angiò. Ha al suo attivo una ventina di CD.
È titolare della cattedra di flauto nella scuola media statale musicale “Anna Magnani” (RM).

Curator/s
Francesco Taranto

Information

Location
Musei di Villa Torlonia, Casina delle Civette
Opening hours

Domenica 7 maggio 2017 dalle ore 11.00

Programma della manifestazione
- Breve presentazione degli strumenti storici della collezione privata del M° Francesco Taranto a cura di alcuni liutai ospiti.
- Chitarre in Concerto: ascolto guidato con l’utilizzo degli strumenti della collezione, suddiviso in appuntamenti tematici distribuiti nel corso della giornata, con la partecipazione dei liutai ospiti e di studenti delle scuole medie a indirizzo musicale:
ore 11.00 e 15.30: Dal primo Ottocento alla chitarra Torres
Ascolto guidato di brani di Mauro Giuliani, Niccolò Paganini, Rinaldo Luigi Legnani, Francisco Tarrega
ore 11.45 e 16.30: Gli Strumenti Storici del primo Novecento
Ascolto guidato di brani di Luigi Mozzani, Heitor Villa-Lobos, Guido Santorsola, Francisco Tarrega
ore 12.30 e 17.30: La Chitarra contemporanea: dalla tradizione alla chitarra “bionica”
- ascolto guidato di brani di autori contemporanei
- presentazione del CD “Stories in Sound” di Francesco Taranto con Marco Orfei al flauto, Francesco Taranto alla chitarra e con la partecipazione di Alessio Taranto alla chitarra

Entrance ticket

Partecipazione gratuita al concerto e senza prenotazione, disponibili 60 posti a sedere
Ingresso gratuito la prima domenica del mese per i cittadini del territorio metropolitano

Free
Yes
Information

A cura di
A.GI.MUS, Associazione Musicale Giovanile, sede di Roma

Documents

application/pdf Locandina (66.63 kB)
application/pdf Comunicato stampa (87.55 kB)

back to facilitated menu.


Read reviews about: Musei di Villa Torlonia

back to facilitated menu.